sanità-campana-stefano-caldoro

CAMPANIA: DE GIROLAMO (AP), SE VINCE DE LUCA REGIONE NEL CAOS

Fa benissimo il ministro Boschi a ricordare che in caso di vittoria di De Luca, vittoria molto ma davvero molto lontana, verrà applicata la legge. Infatti, se così fosse, De Luca dovrebbe andare a casa e la Campania precipiterebbe nel caos.‎Tuttavia va dato atto all’esponente del governo di essere almeno onesta intellettualmente: i campani devono sapere se dare o no la loro auto in mano a qualcuno al quale poi potrebbe essere ritirata la patente. E il ministro fa bene anche a ricordare che il governo in questi cinque anni è stato vicino alla Campania per Bagnoli, Pompei, la metropolitana e io aggiungerei anche per la Terra dei fuochi. Ebbene, tutto ciò è avvenuto grazie all’impegno di un presidente che non si è mai risparmiato per la sua gente. Quell’uomo si chiama Stefano Caldoro. I campani continueranno ad avere fiducia nella sua forza e nelle sue mani pulite‎.


De Girolamo: “No a due pesi e due misure. Occorre rispettare il giudice naturale”

Il lavacro elettorale non può valere solo per De Luca e non per Berlusconi o per tutti gli altri amministratori condannati di questo Paese. È oscena la sola idea di non rispettare il giudice naturale cercando di cambiare la legge Severino o addirittura ipotizzare di nominare un eventuale vicepresidente prendendo così in giro migliaia di campani. Ribadisco che il contributo di Ncd a questo governo è terminato. La missione di garantire stabilità all’Italia si scontra con l’atteggiamento miope del re Sole-Matteo che dopo il risultato delle regionali si appresta a diventare un re solo. Che resti tale, noi dobbiamo tornare nel centrodestra nel quale siamo stati eletti. Renzi e il Pd hanno spinto sino alle estreme conseguenze la vicenda politica e giudiziaria di Silvio Berlusconi non tollerando nemmeno le possibilità offerte dalla stessa legge per consentirgli l’agibilità politica che gli sarebbe stata garantita dal fatto di essere stato eletto da milioni di italiani. La filosofia del “due pesi due misure” all’ennesima potenza.


A Casalduni con il Sindaco Pasquale Iacovella

Am9ATXRjMHSppo-j8lRhWjW1fnUtYybB9nk_gRQv2a6- AoEZaC8jLMKhVdS0d6FY-AFAEhNvHyyijTCBB4Mqfe2o Ap7XHfek6s52vbXwhXM-6LW19_BQF4meLSXlARTBKt5n

Insieme per difendere Casalduni dagli abusi delle amministrazioni passate. Rifiuti, sprechi, cattiva amministrazione . Un Sindaco giovane per cambiare la vecchia politica fallimentare al fianco di Caldoro e dei nostri candidati alla Regione Campania, Fernando Errico ed Ester D’afflitto.
Oggi ho incontrato tante simpatiche persone con cui ho discusso dei problemi veri del nostro paese e del nostro territorio